Canone Rai scade 31/01/2012

Secondo la legge R.D.L.21/02/1938 n.246, successivamente modificata e addattata all’apparrecchio televisivo dice: “Chiunque detenga uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione dei programmi televisivi deve per pagare il canone di abbonamento TV. Trattandosi di un’imposta sulla detenzione dell’apparecchio, il canone deve essere pagato indipendentemente dall’uso del televisore o dalla scelta delle emittenti televisive.

La norma è chiara, anche nel caso non si disponga di un televisore, ma di un computer – che grazie ad una connessione ad internet oppure off line tramite un sintonizzatore interno/esterno – è in grado di riprodurre il segnale televisivo. Non è un caso, che la Rai ha lanciato da diverso il tempo il servizio di streaming on line, dove è possibile, da ogni parte del mondo seguire i programmi.

Il canone Rai, scade il 31 gennaio ed ha un costo di € 112, diverse le modalità di pagamento, da quelle tradizionali, come il tipico bolletino alle più innovative telematiche, via internet e non solo.

Maggiori info su: http://www.abbonamenti.rai.it/

La Rai trasmette 13 canali Tv (alcuni visibili solo nelle aree all digital o in streaming)

Rai 1, Rai 2 e Rai 3, Rai 4, Rai 5, Rai News, Rai Sport 1, Rai Sport 2, Rai Movie, Rai Premium, Rai Gulp, Rai YoYo e Rai HD.
Televideo nazionale e a livello regionale, informazione e teletext su Rai tre.

7 Stazioni radiofoniche:
Radio 1, Radio 2, Radio 3, GR Parlamento, Isoradio, Filodiffusione IV e V canale.

Web Tv e Web Radio.

 

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *