Spenti gli impianti di Canale Italia 2

Il 29 gennaio 2021 Canale Italia ha disattivato tutti gli impianti da dove veniva irradiato il segnale del secondo mux.
Pertanto, per continuare a vedere i programmi del gruppo veneto è necessario risintonizzare il decoder o il tv per il digitale terrestre.
Le emittenti di Canale Italia sono stati trasferiti all’interno del primo mux di Canale Italia.

Screenshot di Canale Italia.

Frequenze attive Canale Italia 1

Da notare che, a breve, l’UHF 53 (Piemonte occidentale, provincia di Parma e Trentino-Alto Adige) dovrà essere abbandonata.

  • Piemonte occidentale UHF 53
  • Valle d’Aosta UHF 42
  • Piemonte orientale, Lombardia e provincia PC VHF 7 e UHF 27
  • provincia PR UHF 53
  • Trentino-Alto Adige UHF 53
  • Emilia-Romagna UHF 27
  • Veneto UHF 59
  • Friuli Venezia Giulia UHF 43
  • Liguria, Toscana, Umbria e province SP e VT UHF 39
  • Marche UHF 27
  • Abruzzo UHF 27 e 29
  • Molise UHF 29
  • provincia FG UHF 46
  • Lazio UHF 24-39
  • Campania UHF 39
  • Basilicata UHF 28
  • Puglia e provincia CS UHF 46
  • Sicilia VHF 7 e UHF 35
  • provincia RC VHF 7
  • province CZ e VV UHF 46
  • Sardegna UHF 40

Frequenze disattivate Canale Italia 2

  • Piemonte UHF 24 e 43
  • Valle d’Aosta UHF 22
  • Lombardia VHF 7 ed UHF 53
  • Trentino-Alto Adige UHF 28 e 39
  • Emilia-Romagna UHF 23 e 60
  • Veneto UHF 23
  • Friuli Venezia Giulia UHF 51
  • Liguria UHF 29
  • Toscana UHF 22
  • Marche UHF 58
  • Umbria UHF 22 e 53
  • Lazio UHF 22 e 34
  • Campania UHF 22
  • Molise, Puglia e Basilicata VHF 10
  • Calabria UHF 59
  • Sicilia UHF 51
  • Sardegna UHF 44
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *