Quando la banda 700 MHz sarà ceduta alla telefonia?

Tutto iniziò col passaggio dalla tv analogica al digitale terrestre, con la rivoluzione qualitativa e soprattutto quantitativa. Di fatto se prima dello switch off ad ogni frequenza UHF corrispondeva un solo canale, con la transazione digitale ad ogni frequenza UHF possono corrispondere più di 10 canali. Basandosi su questa nuova proporzione al digitale terrestre gli è stato, dapprima, tolta la fascia degli 800 MHz (61-69) utilizzata per la rete 4G e, a breve, sarà tolta anche la fascia dei 700 MHz (49-60) destinata sempre alla telefonia ma per reti 5G.

Gradualmente già dal 2020, su tutto il territorio nazionale, si stanno spegnendo i ripetitori nazionali su UHF 50 e 52 e quelli locali su UHF 51 e 53. Rimangono tuttavia diversi mux tra le UHF 54-59 da disattivare, alcuni dei quali hanno già volontariamente aderito, ad esempio, in Sicilia l’ex mux Teletna su UHF 57 ha chiuso.

Tv8, in Sicilia, trasmette all’interno del mux Mediaset 1 su UHF provvisoria 58.
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *