Palinsesti tv locali sicilia sul Radiocorriere Tv Anni 70 – 80

Tramite la Teche del Radio Corriere Tv è possibile riscoprire il palinsesto di alcune tv locali siciliane degli anni Settanta e Ottanta, basta fare una ricerca, inserendo, ad esempio, Teletna.

Di tutte quelle elencate sono rimaste attive sul digitale terrestre le seguenti: Telecolor, RTP, TR3 Marsala, TRM, TGS, Videomediterraneo, Antenna Sicilia, Tele Monte Kronio, Teleradiosciacca, TVM, Siciliauno e Televallo.

1978-1979-1980: rappresentate le province

Sono rappresentate sette delle nove province, stranamente risultano assente le tv di Agrigento. La maggior parte dei canali è della Sicilia orientale (CT-ME-RG-SR).

  • Telesicilia di Palermo, a colori, UHF 42
  • Telecolor di Catania (conosciuta all’epoca come TCI Tele Color International), a colori, UHF 47
  • Teletna di Catania, a colori, UHF 50
  • Sirio 55 di Catania, parzialmente a colori, UHF 55
  • TR3 Marsala, parzialmente a colori, UHF 33
  • RTP di Messina, parzialmente a colori, UHF 33
  • Telestretto di Messina, a colori, UHF 23
  • Nissena Tv di Caltanissetta, parzialmente a colori, UHF 43
  • Videosiracusa, parzialmente a colori, UHF 53
  • TVR Ragusa, parzialmente a colori, UHF 28
  • Messina Zancle, parzialmente a colori, UHF 40 (è stata inserita al posto di RTP nell’edizione del 1979)
  • TVC poi GP di Palermo, UHF 23 (edizione 1980 sostituisce il palinsesto di Telesicilia)

1981-1982: suddivisone per generi

Nel 1981 e nel 1982 non viene più pubblicato il palinsesto delle singole emittenti ma viene suddiviso per generi: cartoni animati, telefilm e sceneggiati, film nonché sport e varietà.

Finalmente entrano le tv della provincia di Agrigento ma esce l’unica tv della Sicilia centrale.

Le emittenti presenti sono:

di Catania

  • Antenna Sicilia
  • Telecolor TC1
  • Telecolor 3
  • Teletna
  • Telejonica

di Palermo

  • TRM
  • Tele Grand Prix (poi divenuta Siciliauno)
  • CTS
  • Telegiornale Sicilia
  • Antenna 10 di Palermo
  • ITC di Palermo (poi TVM)

delle altre province

  • Videosiracusa
  • Antenna 10 di Ragusa
  • Videomediterraneo di Modica (RG)
  • TRS Teleradiosciacca di Sciacca (AG)
  • Tele Monte Kronio di Sciacca (AG)
  • TRV Trapani
  • RTM Erretiemme (poi Televallo di Mazara del Vallo (TP))

1987 – tornano i palinsesti, uniti a Calabria e Sardegna

Anche in questo caso la maggior parte dei canali fa parte della Sicilia orientale. Su 9 emittenti sicule, ben 3 sono di Catania, 2 di Siracusa e 1 di Ragusa. Assenti le province di Messina e Trapani. Solo un’emittente palermitana.

  • Telecolor Euro Tv di Catania
  • TGP Sicilia 1 di Palermo
  • Video Siracusa
  • Teleuno TRIS di Siracusa
  • Teletna di Catania
  • TR Sciacca
  • Telemonte Kronio di Sciacca (AG)
  • Video 3 di Catania
  • Videomediterraneo di Modica (RG)

Veniamo inseriti insieme alla Calabria (RST Telereggio) e la Sardegna (Videolina, Sardegna 1, Tele setar di Quartu Sant’Elena e Teleregione).

1988 – Circuiti nazionali

Infine, nel 1988 (ultima informazione reperibile) c’è la suddivisione per circuiti nazionali. Si passa da 9 a 11 canali siculi, con il ritorno delle province di Messina e Trapani.

  • RTP Cinquestelle di Messina
  • Rete A Sud
  • Telecolor Italia 7 di Catania
  • Telescirocco di Trapani Cinquestelle
  • Teletna Cinquestelle di Catania
  • Teleuno TRIS di Siracusa
  • Antenna 10 di Ragusa
  • TGP Sicilia 1 di Palermo
  • Telejonica UHF 35-52 di Catania
  • Tele Monte Kronio UHF 22 di Sciacca (AG)
  • Teleradiosciacca UHF 27-32
  • Videosiracusa UHF 65-54

Anche in questo caso siamo uniti alla Calabria (RST Telereggio) e alla Sardegna (Videolina di Cagliari e Teleregione di Olbia).

Una pagina del 1987.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.