Mux siciliani dismessi con il refarming


Tutti i mux siciliani dismessi con l’avvio del refarming (maggio 2022).

VHF

  • Canale Italia: VHF 7 – UHF 35
  • TVR Xenon di Caltagirone (CT): UHF 7
  • Studio 98 di Agrigento: VHF 10
  • TCF di Messina: VHF 10 – UHF 43
  • Videostar di Biancavilla (CT): VHF 10 – UHF 45

UHF 21

  • TRM (A-B-C) di Palermo
  • Intermed di Palermo
  • Video 66 di Siracusa
  • Ciak Telesud di Paternò (CT)

UHF 28

Telejato di Partinico (PA)

UHF 29

  • Antenna uno Lentini, in provincia di Siracusa
  • Teleacras di Agrigento
  • Telesud di Trapani

UHF 31

7 Gold 99

UHF 33

  • TSE – Tele Scout Europa di Misilmeri (PA)
  • TRS – Tele Radio Sciacca, in provincia di Agrigento

UHF 34

Videoregione di Modica (RG)

UHF 35

  • 7 Gold Sicilia 88 (A-B-C-D)
  • Euro Tv di Randazzo (CT)
  • RTP di Messina
  • Tv Amica di Avola (SR)

UHF 41

Antenna Sicilia di Catania

UHF 43

Telemistretta, in provincia di Messina

UHF 46

  • Mediterraneo 1 di Modica (RG)
  • Onda Tv di Sant’Agata di Militello (ME)
  • TVA Televideo Agrigento (A-B)
  • Videosicilia di Trapani

UHF 51

AM Antenna del Mediterraneo di Capo d’Orlando*

UHF 57

  • Teleinessa di Santa Maria di Licodia (CT)
  • TGR Tele Giornale di Randazzo (CT)

UHF 59

  • Sicilia Tv di Favara (AG)
  • TRC – Teleradiociclope di Bronte (CT)
  • TRIS Siracusa
  • Teleone (A-B) di Palermo
  • Sestarete di Catania*
  • Tele 90 di Alì Terme (ME)*

*hanno disattivato poco prima del refarming.

TCF – Telecineforum.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.