L’origine e la storia dei nomi dei canali tv del digitale terrestre

L’etimologia, in linguistica, consente di conoscere l’origine e la storia delle parole. In questo articolo l’etimologia è dedicata ai nomi dei canali tv del digitale terrestre.

Rai

L’acronimo Rai deriva dal mondo della radio. Il suo significato è Radio Audizioni Italiane. I primi tre canali dalle origini ai giorni nostri hanno cambiato spesso denominazione tuttavia non hanno mai abbandonato il numeretto che li posiziona ai primi posti del telecomando.
Negli anni poi sono nati Rai 4, Rai 5 e canali che traggono denominazione dall’inglese, quali: Rai Movie, Rai Premium, Rai Sport, Rai News; mentre per le tv dei bambini ci si è ispirati ai fumetti con Rai Gulp (dove Gulp è il rumore che simula l’inghiottimento) e a un popolare gioco vintage Rai Yoyo. Per l’istruzione si è semplicemente puntato al nome di una materia Rai Storia e al nome di un’istituzione Rai Scuola.

Canale 5

Canale 5 deriva il suo nome dalla fusione di 5 emittenti del Nord Italia: Telemilano 58, Tele Emilia-Romagna, Tele Torino International, Video Veneto e A&G Television (Liguria).

Rete

Due nomi storici: Rete 4 e Rete Capri. Oramai tale prefisso è in disuso.

Quel famoso numeretto

Sin dalle origini della tv privata spesso il nome dell’emittente veniva associata ad un numero per meglio ricordarne la posizione. Ai tempi della tv analogica tale numero era associato alla frequenza UHF o al consiglio di memorizzazione sul telecomando. Con l’affermazione del digitale terrestre il numero corrisponde alla posizione lcn.

Le emittenti nazionali più famose sono: Rete 4 e La 7 mentre nate sul digitale terrestre ci sono: Tv8, Nove, 20 Mediaset,

Italia

Se ai tempi dell’analogico esistevano “due Italie”: Italia 1 del gruppo Finnivest e il circuito nazionale Italia 7, con la diffusione del digitale terrestre il termine Italia unito alla posizione lcn è aumentato notevolmente, così troviamo tutti i vari Canali Italia e non solo:

  • Italia 53
  • Mediaset Italia Due
  • Sportitalia
  • ITALIA 121
  • Italia Channel
  • ARTE ITALIA 124
  • ARTE ITALIA 125
  • ITALIA 126
  • ITALIA 127
  • GOLD TV ITALIA
  • LA 4 ITALIA
  • RETE ITALIA
  • ITALIA 134
  • ITALIA 135
  • ITALIA 136
  • AIR ITALIA
  • LINEA ITALIA
  • ITALIA 141
  • ITALIA 142
  • Italia 143
  • ITALIA 150
  • Italia 154
  • Italia 155
  • ITALIA 156
  • ITALIA 159
  • ITALIA 160
  • Shopping Italia

L’articolo “LA”

Quando c’era la tv analogica i prefissi usati per identificare un’emittente, generalmente, erano: Rete, Canale, Antenna e Tele o Teleradio nonché i vari acronimi.

L’articolo La si è diffuso col digitale terrestre, seppur trae le origini ai tempi analogici quando nacque La 7, poi affiancata dalla co-sorella La 7 d. Col digitale terrestre sono poi nate: La 3 (emittente dell’operatore di telefonia mobile poi chiuso), La 4, La 5 (gruppo Mediaset), La 9 e la co-sorella La 8. 

Il 24

La maggior parte dei canali di informazione aggiungono il suffisso 24 – quante sono le ore di un giorno. Essi sono: RaiNews24, SkyTg24, Tgcom24

Il prefisso Canale e il suffisso Channel

Qui rientrano diversi “Canale Italia” ma anche altre emittenti che si limitano ad associare il prefisso canale alla numerazione lcn.

Così abbiamo:

  • Canale 63
  • Canale 230
  • Canale 232
  • Canale 237

C’è poi chi preferisce il suffisso inglese-internazionale Channel:

  • Life 120 Channel
  • Paramount Channel

Il suffisso Network

Poco diffuso il suffisso inglese-internazionale Network (=Rete):

  • Food Network
  • Fight Sport Network

Termini inglesi

Oltre ai suffissi internazionali Channel e Network e sempre più comune l’uso di termini inglesi nei nomi delle emittenti:

Il cibo di Food Network; il combattimento di Fight Network, la vita di Life 120 Channel, il tempo reale di Real Time, il meglio del crimine di Top Crime, l’Extra di Mediaset, il massimo di DMax, la tendenza di Motor Trend, le “scatole” di ibox65 e ibox.it, i negozi di Capri Store, la moda di Capri Fashion e il casinò di Capri Casinò, le televendite speciali di Deluxe 139 e i bambini di K2 (dove K sta per Kids).

C’è anche il caso inverso dove la parola inglese viene tradotta è il caso di Cielo l’emittente di proprietà Sky.

Non sempre i nomi derivano dall’inglese è il caso di Focus, parola latina, dell’ominima rivista di divulgazione scientifica, ma anche del termine greco Alpha.

Il suffisso Tv

Spesso è associato alle versione tv di famosi network radiofonici.

Ci sono: RTL 102.5 Tv, Deejay Tv, Radio Italia Tv, R101 Tv, Orler Tv, Padre Pio Tv, Fire Tv, Tv 2000 (ex Sat 2000).

Anche se ci sono delle eccezioni di Radio che usano la stessa denominazione per la versione tv: Radio Freccia e Radio Zeta.

Nomi comuni di persona

Ebbene si ci sono tv che prendono nomi comuni di persona: Alice, Marcopolo, Nuvolari, Spike e Iris.

Acronimi

Tre gli acronimi presenti, tutti di network internazionali: QVC Quality, Value, Convenience tradotto dall’inglese in italiano: Qualità, Valore, Convenienza, HSE24 Home Shopping Europe tradotto in: La casa europea dello shopping e VH1 Video Hits One.

Varie

Poi ci sono nomi che non rientrano in nessuna delle categorie sopra citate. C’è Giallo che si riferisce al genere Thriller e Poliziesco.
Per i canali dei bambini spesso si fa riferimento a rumori scherzosi e a giochi, così se la Rai propone Rai Gulp e Rai Yoyo, Mediaset offre Boing il cui nome deriva dal rumore della palla che rimbalza mentre Discovery Italia propone Frisbee, il cui nome si rifà al famoso gioco.
Spazio anche a brand, quali: Juwelo, LineaGem, Vero, Zelig243 (prende nome dal famoso locale di cabaret milanese nonché trasmissione tv).
Non richiedono ulteriori spiegazioni: Cartoonito di Mediaset, Pop e CineSony di Sony, Super Tennis e Super! di DeAgostini.
Terminologia sconosciuta per K2.

loading...

2 commenti su L’origine e la storia dei nomi dei canali tv del digitale terrestre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *