STORIA: Il Televideo in Sicilia

{affiliatetextads 2,,_plugin}
Il servizio di teletext, arriva in Italia nel 1984 ad offrilo è la Rai. Fino alla metà degli anni novanta a livello nazionale esisteva solo il Televideo Rai, che nel frattempo si era allargato aggiungendo quello regionale su Raitre, poi arrivarono Tmc, Tmc2, Rete A, Odeon Tv e Cinquestelle, Retemia con il suo televideo interrattivo, tempi in cui internet nemmeno esisteva, ed infine, seppur ultima, però si è rivelata la migliore il televideo delle reti mediaset, il mediavideo partito in sorbina ha sovvertito tutti e si è quasi portato alla pari con quello della Rai.
In Sicilia la presenza del televideo giunge all’inizio degli anni novanta, delle emittenti che si ricevono a Catania, ci sono Telecolor Italia 7 e Video 3 che offrono il servizio Guida blu, un televideo di annunci economici, formula che ottiene buoni consensi infatti negli anni successivi Teletna, altra emittente pioneristica fornirà con il suo “Vulcanino” un servizio di annunci economici rivolti esclusivamenti agli incontri, anche Telestampasud, prima di essere rilevata dal gruppo 7 gold ha fornito un ottimo servizio di annunci economici.
Altri ottimi servizi di teletext, nel corso degli anni sono stati forniti da Sestarete (prima che scomparise e venisse poi rilevata dal gruppo Prima Tv) che proponeva il proprio palinsesto; altra scomparsa Teletrudi Reteuno; Tgs telegiornale di sicilia, probabilmente il migliore l’unico davvero aggiornato sui fatti della Sicilia, una rarità.
Come per la programmazione anche nel televideo si è almeno tentato la sperimentazione dell’affiliazione come avveniva per i circuiti nazionali a tentarla è stata per circa due anni Televideo Italia, fornendo il servizio alla palermitana Trm e alla siracusana Tele 1 Tris Siracusa.
Si sono invece fermati a testare il servizio, le emittenti: Antenna Sicilia, Trm (che forniva inoltre l’elenco delle proprie frequenze), Tirrenosat, Arte (ex-canale 21 palermo e poi Tvt) e recentemente Videoregione.

 

 

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *